Vigneti ed Oliveti

L’estensione globale dei terreni vitati si aggira sui 10 ettari, ad un altitudine media di 300 m. s.l.m con uve a bacca nera Sangiovese. L’esposizione dei vigneti è a sud-sud ovest ed sud-est con un clima di tipo sub-umido/umido e piovosità massima a Novembre e minima a Luglio, che non di rado trascorre completamente asciutto. Piovosità media annua 870 millimetri.
I terreni, di medio impasto tendenti all’ argilloso, sono mediamente profondi e fertili. Le densità di impianto vanno da 4.500 a 5.500 piante per ettaro con un sistema di allevamento a guyot e l’età delle vigne varia da 5 a 8 anni.
Ogni singolo vigneto viene seguito con cure meticolose lungo tutto il corso dell’anno. Si inizia a dicembre con la potatura secca, con la quale viene regolato il numero di gemme per ettaro e per ceppo, segue la prima cimatura nel mese di giugno asportando gli apici e germogli, viene effettuata una seconda cimatura, la sfogliatura, allo scopo di incrementare l’arieggiamento, l’illuminazione dei grappoli durante la loro maturazione e di migliorare la qualità dei frutti. Nel mese di settembre inizia la raccolta manuale in base al grado di maturazione.
L’estensione degli uliveti si aggira sugli 8 ettari con piante di moraiolo, leccino e correggiolo. A fine ottobre, primi novembre, a seconda del grado di maturazione, inizia la raccolta delle olive.